Vai al contenuto
Home » Blog » Campionati Europei di Goalball, parte il countdown

Campionati Europei di Goalball, parte il countdown

Tra poco più di due mesi al via il torneo continentale: gli avversari dell’Italia maschile e dell’Italia femminile.

Prosegue la preparazione delle Nazionali di Goalball in vista degli Europei “B” che che si disputeranno agli inizi di giugno a Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine. Dall’1 al 4 giugno toccherà alle azzurre del ct Fabio Frigo che parteciperanno al torneo insieme ad altre 4 squadre: Germania, Ungheria, Spagna e Polonia. Alla competizione riservata agli uomini, invece, 10 dieci le rappresentative iscritte: oltre all’Italia del ct Domenico Napoletano, figurano Belgio, Danimarca, Francia, Grecia, Montenegro, Polonia, Portogallo, Spagna e Svezia.

Il prossimo raduno della Nazionale maschile è in programma dal 12 al 14 aprile a Scanzorosciate, in provincia di Bergamo, mentre le azzurre svolgeranno una giornata di lavoro il 13 aprile a Isera, in provincia di Trento.

L’Italia femminile è reduce dalla partecipazione alla Nations Cup a Berlino, dove ha chiuso il torneo al settimo posto (sconfitte contro Spagna, Berlino e Grecia, vittoria contro la Polonia). “Il torneo di Berlino ha rappresentato per noi l’opportunità di confrontarci con formazioni di vario livello e saggiare il nostro percorso di crescita”, il commento del ct Fabio Frigo. “Sicuramente è stata una trasferta impegnativa, segnata fin dall’origine dall’assenza forzata di due atlete a causa di infortuni e la conseguente assenza di riserve in panchina. A prescindere da questo dato abbiamo provato a impostare il nostro gioco veloce e dinamico tenendo conto delle caratteristiche di ogni avversaria. Purtroppo nella prima partita, per noi la più importante del girone, si sono palesate sin da subito alcune lacune che hanno segnato la gara contro la nazionale spagnola (contro cui mai in quattro precedenti avevamo perso). Lo stesso esito nel match contro il Berlino, squadra colma di giocatrici di livello paralimpico. Contro la Grecia le nostre atlete, pur con alcuni rimpianti legati alla falsa partenza dell’inizio del secondo tempo, hanno invece mostrato per lunghi tratti segnali confortanti, per quanto la distanza tra noi e la terza squadra europea sia netto. L’ultima partita ci ha visto infine confrontarci per il settimo/ottavo posto contro l’ultima formazione dell’altro girone, la Polonia. Grazie alla capacità delle ragazze di alzare il proprio livello individuale e di squadra in campo, oltre a una precisa gestione tattica, siamo riusciti a rimanere agganciati alle avversarie al termine del primo tempo per poi colpirle cinicamente nei punti deboli nel secondo. Quest’ultima vittoria regala morale a tutta la squadra, sebbene sia stato un weekend altalenante che segnerà il lavoro tecnico dei prossimi raduni in preparazione dell’Europeo B di giugno”.

Skip to content